Un patto eco-sostenibile è stato siglato tra la Tekneko e il Cam con il Liceo Scientifico Vitruvio Pollione grazie al progetto “Plastic free”. Questa mattina il preside della scuola, Francesco Gizzi, insieme ai docenti Arnaldo Mariani e Gianpiero Torlone, hanno accolto il presidente della società che gestisce il servizio di igiene urbana ad Avezzano e in numerosi comuni del territorio, Umberto Di Carlo, e il presidente del Consorzio acquedottistico marsicano, Manuela Morgante, per la consegna delle oltre 2mila borracce in Tritan ai ragazzi. La cerimonia, alla quale hanno preso parte anche i dirigenti e i tecnici di Cam e Tekneko e i docenti, si è aperta con un richiamo in musica al rispetto dell’ambiente in cui viviamo e con il ringraziamento da parte di Mariani per aver creduto nella loro idea di avere una scuola in grado di produrre meno rifiuti. “Il nostro grazie va a chi ha creduto in questo progetto e lo ha sposato”, ha evidenziato il dirigente scolastico, “l’idea è venuta da due nostri professori che in sei mesi hanno lavorato per raggiungere questo obiettivo. All’interno della comunità scolastica si era creata una certa scetticità, ma poi siamo riusciti a raggiungere il risultato grazie all’impegno di Tekneko e Cam”. Parole di gratitudine sono state espresse anche da Mariani per Simone Di Carlo, project manager di Tekneko, ed ex studente dello Scientifico che ha curato il progetto.

“Dobbiamo iniziare ad avere una consapevolezza delle risorse che utilizziamo”, ha sottolineato Morgante rivolgendosi ai ragazzi, “questo è un percorso educativo e la vostra attenzione all’ambiente è molto viva. Anche noi che stiamo dall’altra parte dobbiamo fare qualcosa per voi e per questo metteremo qui degli erogatori di acqua buona e controllata”. Il Cam si è impegnato a installare in tutta la scuola 6 distributori di acqua che periodicamente controllerà con delle analisi mirate. “Credo sia la prima volta che due aziende importanti che operano nel pubblico abbiamo deciso di unirsi per un’iniziativa simile e di questo sono orgoglioso”, ha sottolineato Di Carlo, “ad Avezzano la raccolta differenziata ha superato il 75per cento e questo grazie all’impegno di tutti. Chi 10 anni fa ci prendeva per pazzi perchè parlavamo di differenziata si è ricreduto. Ora però siamo a uno step successivo, dobbiamo puntare a ridurre i rifiuti prodotti e ci riusciremo grazie al vostro aiuto. Le borracce che consegnamo alla scuola sono di Tritan, un materiale ecosostenibile, resistente e utilizzato per i biberon dei bambini. E’ un punto di partenza e siamo soddisfatti di aver iniziato da qui”.

Al termine della cerimonia i rappresentanti di classe hanno ritirato lo scatolone con le borracce da consegnare ai loro compagni di classe. Mariani e Torlone hanno ribadito che questo è solo un punto di partenza e che presto verranno promosse altre azioni per la riduzione della plastica a scuola.